Il fascino delle due ruote

Il fascino delle due ruote

Mentre per cominciare a correre basta una giusta dose di buona volontà e un investimento minimo sulla scelta della scarpa e dell’abbigliamento adatto, la bicicletta da corsa (così come la mountain bike) pone di fronte un discorso che a molti può apparire difficile da affrontare e gestire. Così ci si mette alla finestra, si guardano le nostre belle colline e si sogna come dev’essere sfrecciare col vento in faccia circondati dal verde e con mille strade da attraversare e conquistare pedalando.
Chi già pratica questo sport sa di cosa parliamo. La sensazione di benessere e piena goduria che si raggiungono non hanno eguali; allo stesso modo, l’effetto che produce sulle gambe una sana pedalata, credo non si possa spiegare, ma solo provare! Nulla di meglio, oltre al nuoto, per spezzare una routine fatta solo di allenamenti di corsa, ad esempio.

Quando il desiderio è alle porte, il primo passo che molti fanno è quello di aprire l’immensa vetrina internet col risultato di riempirsi la testa di informazioni ed immagini sui vari modelli di bici, nuove o usate che siano, sui più disparati consigli alimentari o di allenamento, su accessori, attacchi pedivelle manopole cerchioni selle carbonio non carbonio… Tanto che alla fine con la testa frantumata di nuove nozioni, la concentrazione è stata tanta che la voglia di iniziare se n’è andata!

Bene, fortunatamente per voi c’è chi ha in mano una risposta ad ogni quesito o dubbio in merito. Voi ci mettete il desiderio, noi tutto il resto, tranne le gambe.
Grazie alla collaborazione con due dei nostri consulenti di fiducia, Marco Fabbri di Marchino Bike, e Francesco Aluigi, tecnico FITRI e allenatore di triathlon, Grip Dimension è in grado di farvi entrare “scalzi” in negozio, e nell’arco di un breve periodo di farvi uscire pronti per la vostra prima uscita da ciclisti.

Il primo passo è affidato a Marco. Solo guardandovi sceglierà per voi una taglia di bici S, M, o L, per adattarla poi perfettamente alle vostre misure antropometriche, studiando di conseguenza la giusta posizione per manubrio o sella che sia. Solo così potrete pedalare al sicuro da noiosi mal di schiena o cervicali, e proprio per questo il “fai da te” è vivamente sconsigliato…
Fino a poco tempo fa le biciclette da corsa in carbonio (pesi piuma) erano appannaggio di pochi, soprattutto per il costo elevato. Ad oggi i telai sono pressoché fatti tutti di carbonio, ma non tutti sono uguali! Nell’imbarazzo della scelta, noi siamo voluti andare sul sicuro, e su un eccellente Made in Italy; abbiamo scelto l’azienda del Re Leone, alias Mario Cipollini.

Quattro i modelli disponibili, quattro sogni chiamati biciclette, quattro bellezze da togliere il fiato anche solo guardandole in vetrina.

Cipollini-RB1000-anthracite-bici-da-corsa-carbonio
RB1000
La RB1000 è forse davvero per tipi tosti. O per chi lo vuole diventare… Perché resta comunque una bici tanto comoda quanto precisa, sicura e maneggevole. Un pezzo unico (monoscocca) di carbonio elastico e rigido insieme. Versatile su tutti i tipi di percorso, dà il suo meglio e regala soddisfazioni nel “cronometro”.


Cipollini-RB800-white-bici-da-corsa-carbonio
RB800
La RB800 assomiglia alla 1000 solo per la resa assoluta su strada e per la sua altezza in classifica tra i telai da competizione presenti sul mercato. Ma è in salita che dà il suo meglio, grazie all’estrema leggerezza e alla grande reattività non lasciando perdere nulla sul rettilineo e soprattutto sulle lunghe distanze.


Cipollini-Logos-yellow-bici-da-corsa-carbonio
LOGOS
Con il modello LOGOS, l’azienda è riuscita a conciliare i desideri del ciclista più esigente, mettendo insieme comodità e sicurezza con eccellenti prestazioni. Bicicletta “aggressiva”, dalla linea a slooping (il tubo superiore si avvicina al piantone), più slanciata e al top della modernità.


Cipollini-Bond-orange-bici-da-corsa-carbonio
BOND
L’unico telaio non “monoscocca integrale” di casa Cipollini è lei, la BOND, dal sistema di costruzione rivoluzionario con l’innesto triangolo+carro posteriore denominato Atomlink™; sistema grazie al quale si ha la massima reattività e il trasferimento di potenza al suolo paragonabili alle migliori monoscocca. Bici precisa ed elastica in discesa, per quanto rigida, risulta di un’eleganza e solidità al massimo delle aspettative.

La scelta dell’abbigliamento per ciclismo corretto

Spiuk-ZS15RCOk! Fatto il passo più importante ormai si è in discesa… Mancano giusto le scarpe, il casco e qualche completino da bici.
Molti ciclisti, soprattutto in inverno, soffrono il freddo ai piedi, vittime solitamente di calzature troppo rigide o strette. La scarpa SPIUK è leggera e comoda, adatta a sopportare anche lunghi allenamenti; dura nel tempo e l’imbottitura di cui è fatta rende la calzata molto confortevole.

caschi-shplus-shabli-evo-blackIl casco è fondamentale! Troppo spesso si vedono ciclisti anche in volata che non lo indossano. Pessima idea. La marca da noi scelta è chiaramente di grande qualità, la SH+; 100% made in Italy, 230 gr. di peso, offre protezione, traspirabilità e leggerezza al tempo stesso, grazie alla fusione della calotta esterna con il polistirolo. Posteriormente è dotato di un’adesivo riflettente così da aumentare la sicurezza del ciclista nel caso in cui si pedali di sera o all’interno delle gallerie.
Il sistema di chiusura ha una regolazione molto semplice; basta premere i due pulsanti e farli scorrere fino a quando il casco si adatta perfettamente alla propria testa. Le imbottiture sono traspiranti, lavabili e anallergiche.

Veniamo alla parte più estetica e facile, per così dire: il vestiario. Possiamo avvalerci di capi tecnici i cui nomi hanno bisogno di poche presentazioni, perché già godono di ampia visibilità e conoscenza.
x-bionic-abbigliamento-ciclismoX-BIONIC, brand amato da tanti, è riuscito ad unire l’eccellenza ingegneristica tedesca, la precisione svizzera, la maestria dell’industria tessile italiana. Una simbiosi vincente in partenza.

Gore-abbigliamento-bicicletta-corsaGORE BIKE WEAR, è una linea di abbigliamento tecnico sportivo con un’unica filosofia: dare il massimo comfort a ciclisti sottoposti ad ogni intemperia. Per questo i loro capi sono così amati, per la loro impermeabilità e protezione, oltre che per una vestibilità che lascia la mente dell’atleta libera di concentrarsi solo sulla sua pedalata e sul paesaggio.

biotex-abbigliamento-intimo-corsaBIOTEX è un’azienda di intimo. Chi fa sport sa bene cosa voglia dire sbagliare un capo a diretto contatto con la pelle, soprattutto se l’attività scelta è la bicicletta. Passati ormai i tempi del famoso foglio di giornale come antivento, c’è chi ha studiato un tessuto intimo perfetto, leggerissimo e altamente traspirante, garanzia di un clima perfetto sulla pelle sottoposta a qualsiasi temperatura o attività sportiva.

Fino a qui i migliori consigli che potevamo darvi. Da amanti delle due ruote quali siamo, speriamo veramente di avervi fatto aumentare il desiderio di salire in sella. Non accontentatevi di prodotti riciclati o scadenti ma partite confezionati su misura per le vostre esigenze; vale per la bicicletta così come per gli accessori. Siate pronti a darvi da fare e a sudare ma nel comfort che i giusti prodotti possono darvi. E buone pedalate!

Condividi su Facebook

Condividi questa pagina del nostro sito!