Befana Borgo Run edizione n. 1 – 6 gennaio 2015

Befana Borgo Run edizione n. 1 – 6 gennaio 2015

Pur non avendo pubblicizzato troppo l’evento e nonostante fosse la prima edizione, il 6 gennaio a Borgo San Giuliano di Rimini è stato un tripudio di allegria, bambini festanti di ogni età, befane curiose ad ogni angolo e ciliegina sulla torta un sole splendido. A monte la volontà di aiutare chi ha più bisogno, in questo caso AROP Onlus, associazione di volontariato nata per sostenere i bambini affetti da malattie oncoematologiche. Grazie alla collaborazione con La Società de Borg, Challenge Rimini, Rimini Marathon e lo staff di Vetrine & Vetrine, si è riusciti a tracciare un breve percorso, 2 km scarsi, a servizio di tutti i bambini partecipanti; sparse per il borgo, ad attenderli, simpatiche befane pronte a riempire la loro calza di dolciumi.   Bello vedere le famiglie lanciarsi al via oltre la linea di partenza, chi col passeggino, chi rincorrendo col fiatone il proprio figlio e chi vestito di tutto punto come fosse ad una podistica di quelle serie! Un bel momento di corse e schiamazzi che per ognuno si è concluso con medaglia al collo e cioccolata calda offerta dall’organizzazione. Incerti sull’esito che avrebbe avuto, siamo già decisi a confermarla e a studiarla ancora meglio per il prossimo anno. Ma faremo in tempo a ricordarvelo. Grazie a tutti intanto per la calda partecipazione. Grip Dimension...
Il fascino delle due ruote

Il fascino delle due ruote

Mentre per cominciare a correre basta una giusta dose di buona volontà e un investimento minimo sulla scelta della scarpa e dell’abbigliamento adatto, la bicicletta da corsa (così come la mountain bike) pone di fronte un discorso che a molti può apparire difficile da affrontare e gestire. Così ci si mette alla finestra, si guardano le nostre belle colline e si sogna come dev’essere sfrecciare col vento in faccia circondati dal verde e con mille strade da attraversare e conquistare pedalando. Chi già pratica questo sport sa di cosa parliamo. La sensazione di benessere e piena goduria che si raggiungono non hanno eguali; allo stesso modo, l’effetto che produce sulle gambe una sana pedalata, credo non si possa spiegare, ma solo provare! Nulla di meglio, oltre al nuoto, per spezzare una routine fatta solo di allenamenti di corsa, ad esempio. Quando il desiderio è alle porte, il primo passo che molti fanno è quello di aprire l’immensa vetrina internet col risultato di riempirsi la testa di informazioni ed immagini sui vari modelli di bici, nuove o usate che siano, sui più disparati consigli alimentari o di allenamento, su accessori, attacchi pedivelle manopole cerchioni selle carbonio non carbonio… Tanto che alla fine con la testa frantumata di nuove nozioni, la concentrazione è stata tanta che la voglia di iniziare se n’è andata! Bene, fortunatamente per voi c’è chi ha in mano una risposta ad ogni quesito o dubbio in merito. Voi ci mettete il desiderio, noi tutto il resto, tranne le gambe. Grazie alla collaborazione con due dei nostri consulenti di fiducia, Marco Fabbri di Marchino Bike, e Francesco Aluigi,...
Domani inizio a correre. Sì, ma con quali scarpe?

Domani inizio a correre. Sì, ma con quali scarpe?

Ti sei deciso. È da un po’ che ci pensi, i tuoi amici e tuoi colleghi di lavoro te l’hanno consigliato più volte. Hai tentennato, avuto qualche dubbio ma ora sei convinto. Da domani inizi a correre. La corsa è la disciplina sportiva forse più accessibile: bastano una paio di scarpe (a cui abbinare possibilmente un abbigliamento corretto), tanta voglia di stare all’aperto e un po’ di determinazione e costanza per ottenere i primi risultati che comunque non si faranno attendere. A questo punto c’è un particolare da non trascurare che potrebbe fare la differenza nel tuo percorso di crescita di “sportivo” e far crollare clamorosamente i tuoi progetti e i buoni propositi: la scelta della scarpa giusta. La corsa è un attività semplice e naturale, “a impatto zero” per il corpo. Chi si trova ad iniziare, però, ha prima di tutto la necessità di “leggere” le proprie caratteristiche nella camminata per scoprire se ha particolari vizi di postura o semplicemente attitudini nel movimento che caratterizzano il modo del piede di impattare con il terreno. Nulla di grave, una persona su due li ha senza saperlo. Ma prestando la giusta attenzione si può riconoscere la scarpa più adatta, che ci facilita, ci accompagna e non ci affatica. Fatto questo primo passo, una persona senza particolari problematiche fisiche, in stato di forma e con un fisico allenato non ha alcun problema nel praticare la corsa in modo continuo e regolare aumentando sempre di più le proprie performance. La suola è l’interfaccia tra il nostro piede ed il terreno Chi inizia a correre generalmente non è allenato e a volte c’è anche...